Leggi in Italiano Read in English
Il blog più alto del mondo. Questo è stato il record da tentare. Aggiornare direttamente un blog da una montagna di ottomila metri. Testi, foto, video, creati e pubblicati da quota 5.700 in sù, fino a tentare il fatidico '"Hello World" dagli 8.201 metri della cima del Cho Oyu, la "Dea Turchese", sesta montagna del pianeta terra, lassù in Tibet.

Ma il record in fondo è stato una scusa ed è un gioco. Leggi Tutto ...

Ultima (seria) di Pepito Sbazzeguti

Scritto martedì 07 ottobre 2008 da lorenzo
cho oyu freddo
Quello che vedete qui a fianco in foto e' Il Nangpa La, un passo a 5700 metri tra Tibet e Nepal.

Per molti giorni, ogni mattina, e' stata la prima cosa a darmi il buongiorno uscito dalla tenda.

In mezzo al passo c'e' un mucchio di sassi e di preghiere, di la' il Khumbu, la bellissima valle degli Sherpa.

Per centinaia di anni il Nangpa La ha rappresentato una delle vie di commercio piu' importanti del Tibet.

Con l'occupazione cinese il passo e' stato chiuso ed e' diventato una delle principali vie di fuga degli esuli tibetani.

Ogni anno, ragazzi e ragazze, uomini donne e bambini affrontano un viaggio interminabile e durissimo per arrivare fin qua in cambio di una speranza.

Chi sopravvive ai crepacci, al maltempo, e alle pattuglie cinesi spesso soffre di congelamenti o accecamenti perche' ovviamente non possiede l'attrezzatura di noi occidentali.

Due anni fa, nell'ottobre del 2006, proprio da qui, dal campo base del Cho Oyu un gruppo di alpinisti ha ripreso quello che il governo cinese ha definito un "incidente" ovvero l'assasinio di una giovane e l'arresto di molti altri tibetani in fuga.

In Rete potete trovare il video ripreso dagli alpinisti.

Essere qui in Himalaya, in Tibet, non vuol dire solo poter ammirare ogni mattina uno straordinario paesaggio ma anche testimoniare con i pochi mezzi a disposizione la sofferenza di un popolo.

Con affetto
Pepito Sbazzeguti.

Commenti
martedì 07 ottobre 2008 | Ivano - iv74000chiocciolaliberopuntoit scrive :
Ciao, è proprio grazie a voi e a quelli come voi che riescono ad inoltrarsi in quelle terre lontane che noi veniamo a conoscenza delle barbarie che vengono perpretrate dai militari cinesi verso i popoli tibetani e nepalesi.
Bisogna parlarne...parlarne...parlarne...
Ciao Pepito e ciao a tutti Ivano
giovedì 09 ottobre 2008 | Francesca scrive :
Che dire, Lori, sai sempre con un sorriso toccare i temi piu' profondi della vita e della politica.
!!Vote Pepito for President!!
giovedì 13 novembre 2008 | Lucia scrive :
Grazie davvero per questo blog!
Spero di vedere molti post prossimamente. Vi seguirò fedelmente!
Qua alcune foto del mio trekking nel 2003 in Nepal!
http://www.per-il-mondo.it/...
Un saluto e buona avventura!

Questo testo è stato chiuso, non è possibile aggiungervi commenti/voti